Dipartimento Fatima risponde alle donne che chiedono informazioni sule loro problemtiche quotidiane nello special a loro deidicato.

Da oggi ogni domanda fatta sull’apposito form che troverete nella sezione dipartimento Fatima, avrà una risposta adeguata lasciata dai nostri esperti sia nell’amboto della giurisprudenza civlie italiana e religiosa nsulmana

Una signora ci ha chisto: “Mio marito mi ha detto “talaqa” cosa faccio?

Ricordiamo che il termine “talaqa” nell’Islam vuol dire “ripudio”. Quindi un uomo quando lo riferisce alla propia donna, in sostanza la sta ripudiandio.

Prendiamo il caso in questione, la signora di scrive: “Ho litigato con mio marito, e lui, mi ha ripetuto nella rabbia “talaqa” una prima volta e poi è uscito di casa, al ritorno in casa ci siamo di nuovo arrabbiati e io con il mio insistere lui ha ripetuto di nuovo il “talaqa. Quindi me l’ha detto due volte nell’arco di una giornata. Il giorno dopo, sono intervenute le famiglie, e ci siamo riappacificati. Nessuno, però, sa di questo fatto, ora devo considerare il mio matrimonio finito oppure no?” (riportiamo fedelamente le sue parole scritte)

Il significato di talaqa lo abbiamo definito in precedenza, per ovviare a situazioni spiacevoli, che possono succedere, infatti, nella sua misericordia, Dio l’Altissimo, tramite gli enunciati del nostro Profeta, che Dio lo abbia in gloria, ci ha ordinato che il ripudio è effettivo nell’Islam, quando il marito ripete per ben tre volte e in modo chiaro e netto la parola “talaqa“.

Se il marito lo dice una volta, egli ripudia la moglie, però per legge, può riprendere a vivere insieme, e il ripudio si annulla da solo; se lo fa per un’altra volta, la seconda, egli sempre la ripudia, ma ha ancora la possibilità di rimediare e di ovviare a quello che ha fatto, riprendendo a vivere con la moglie, annullando di nuovo il talaqa. Ma se il marito lo dice per la terza volta, il ripudio non può più essere annullato, e quindi la coppia risulta scomposta, e per tornare indietro, essa deve sottostare alle leggi usuali della giurisprudenza islamica.

In questo caso, quindi la signora e suo marito, possono stare tranquilli, che davanti a Dio, il Saggio, che il loro matrimonio è ancora valido

Hits: 3