CS018: Evento organizzato dalla Regione Puglia in collaborazione con Pugliapromozione su mercati e turismo Halal

0
167
spot

Il presidente dell’Associazione, venuto a conoscenza e informato su inasettezze che possono realamente distogliere interesse sul circuito Muslim Friendly, avvenute il mese di dicembre 2019 in un evento organizzato dalla Regione Puglia e in collaborazione con alcuni enti, rilascia un Comunicato Stampa di presa distanza da tale poca conoscenza del settore.

Comunicato Stampa CS018

Comunicato Stampa in riguardo a:

Evento organizzato dalla Regione Puglia in collaborazione con Pugliapromozione su mercati e turismo Halal

L’Associazione Nazionale Musulmani Italiani prende le distanze dall’iniziativa della Regione Puglia, creata con la collaborazione del Teatro Pubblico Pugliese – Consorzio Regionale per le Arti e la Cultura e l’ARET Pugliapromozione.

Durante l’ultimo workshop organizzato, sono state fatte affermazioni che possono considerarsi “orrori” sia dal punto di vista tecnico e sia dal punto di vista pratico. Tali affermazioni possono sviare possibili operatori interessati potenzialmente interessati al mercato locale.

Nonostante gli illustri ospiti, sono state dette numerose inesattezze, dove si evidenziava la mancanza di conoscenza del mercato Muslim Friendly, nonostante i professionisti siano personaggi affermati nel loro campo. L’Associazione e i suoi elementi, operano da anni nella promozione del Turismo Muslim Friendly in Italia, infatti è parte integrante della Filiera del Turismo Musulmano in Italia, è considera tali iniziative fuorvianti per i professionisti che ogni giorni si adoperano con risorse proprie a promuovere il territorio.

Inoltre è stato dichiarato che la Regione Puglia, tramite l’agenzia regionale turistica, parteciperà con uno stand proprio al prossimo Expo Halal in Turchia, fatto che lascia sconcertati noi operatori del settore, poiché non si capisce il motivo di avere uno stand senza già avere un’offerta turistica Muslim Friendly adeguata in regione, una considerevole quantità di aziende certificate halal e una formazione adeguata degli operatori del settore turistico. Da ricordare che l’unica offerta turistica per Musulmani presente in Puglia è di proprietà di un tour operator privato, qiundi nulla a che fare con la Regione Puglia.

L’Associazione considera questo uno spreco di immane e di denaro pubblico, che poteva essere usato meglio e in modo più proficuo e per il potenziamento dell’offerta di cui si parla ma non se ne conosce effettivamente il valore e le competenze pugliese.

Lecce 25/01/2020

Il Presidente

 

 

in allegato CS018_Posizione_Pugliapromozione



LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here