Il 25 agosto di quest’anno abbiamo scritto all’assessore del Comune di Lecce che si occupa in tutto il territorio dello stesso delle mense nelle scuole per l’infanzia, in quanto sono anni che esiste un problema riguardante il menù per i bambini musulmani.

;Lo sanno tutti oramai che noi abbiamo necessità di mangiare carne halal dove è possibile farlo e, per nostra fortuna, una legge dello Stato italiano dà l’obbligatorietà alle istituzioni ad avere la scelta per coloro che hanno una dieta diversa dalla norma.

Nel Comune di Lecce, questo non avviene, o meglio i genitori pagano per avere il servizio e gli addetti alla mensa offrono il pasto sostitutivo che consiste in un semplice pezzo di formaggio al posto della carne.

Ora, questo potrebbe andar bene per una volta, ma che sia abitudine e che i genitori debbano pagare carne ed hanno formaggio, ci sembra un po’ eccessivo.

Abbiamo fatto richiesta di incontro nel 2021 con l’assessore Cicirillo, l’assessore competente, la quale ci ha ricevuti, tra l’altro dimenticandosi del nostro appuntamento e dopo aver spiegato la situazione, ci promise provvedimenti, con la richiesta però di fare una istanza all’ufficio protocollo per la questione.

Cosa avvenuta con consegna all’ufficio protocollo di Lecce nel mese di settembre 2021.

Passato un anno e ritornati ad inizio del nuovo anno scolastico, si presenta di nuovo il problema e non avuto risposta da parte né dal Comune e né dall’assessore abbiamo deciso di spedire altra richiesta in data 25 agosto 2022.

L’ufficio protocollo ha ricevuto il tutto, ma a 20 giorni dall’accettazione, non si è presentato nessuno.

Ora caro assessore Cicirillo, abbiamo capito che a lei dei musulmani non le importa nulla, non sappiamo se anche il Sindaco è dello stesso parere, ma da come vi state comportando sembra che non contraddica il pensiero del suo assessore.

Nonostante poi, negli incontri con i cittadini e nelle campagne elettorali dicono di essere amici di tutti e a favore delle diversità e del pluralismo nella società. Oserei dire che essendo una amministrazione di sinistra, anche tutta la sinistra leccese che li sostiene, PD e compagna bella, abbiano lo stesso pensiero del Sindaco che li rappresenta e del suo assessore che ci evita e non vuole che i nostri figli possano avere una vita normale nelle nostre scuole.

Noi siamo grati della vostra considerazione e per non dare conferma del vostro menefreghismo che tra l’altro sotto campagna elettorale non credo sia un buon biglietto da visita, chiediamo a questo punto, un incontro immediato con testimonianza della nostra richiesta aperta, previo accordo.

Se questo non ci è concesso, ne terremo conto al momento opportuno.

Hits: 78