Il Presidente di ANMI, dop aver letto alcune breaking-news, nella giornata di ieri ha espresso un suo parere sulle ultime dichiarazioni di Hamza Picardo:

“Piccardo farebbe meglio a star zitto.
A costo di apparire continua a dire frasi senza senso: dalla legalizzazione della poligamia ai musulmani che votano i 5stelle, per finire alle votazioni tra musulmani. Parla da italiano o da chissà cosa?
Sorprendente come si cerca di essere al centro dell’attenzione, quando oramai non si è più nessuno, e si tenta di vivere su gli allori del passato, neanche tutto farina del suo sacco.”

Alla nostra domanda sul perchè di questa dichiarazione, il Presidente risponde:

“Leggere che in Italia si vuole controvertire le regole non è certo una bella notizia, poi detta da un musulmano, che dovrebbe sapere, secondo la sunnah, che il musulmano deve rispettare le regole del paese in cui vive, sino a che queste leggi, ti consentono di fare la preghiera e non impongono di andare contro la fede. – continua – E non vedo dove l’Italia ci vieta tutto questo.”

“Dirsi a favore della poligamia, che è proibita dagli albori della nostra democrazia, è certo mettere i musulmani in cattiva luce davanti al resto dell’Italia e delle istituzioni, o dire che tutti i musulmani votano i 5stelle, mi sembra un delirio di onnipotenza. E poi dire di fare una votazione tra musulmani? Rasentiamo il blasfemo. Inattuabile e inconcepibile. Primo, come fai a sapere che quelli che votano sono musulmani? Abbiamo un segno tatuato che lo dimostra? Secondo, ci vogliano far discriminare ancora una volta usando solo “cose” per musulmani? E terzo, quanti musulmani andrebbero a votare, visto che per molti, e a loro demerito, pensano che votare è illecito?”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here